Rigenerazione urbana e patrimonio edilizio dismesso

Pubblicato il 15 ottobre 2020 • Edilizia

Sulla base delle politiche di recupero del patrimonio edilizio volute da Regione Lombardia, la Giunta Comunale ha approvato due procedimenti di «consultazione» preventiva sulla base della Legge regionale n. 18 del 26 novembre 2019 con l'obiettivo di mettere insieme la riduzione del consumo di suolo e le esigenze degli operatori del settore edilizio, in un'ottica di sviluppo sostenibile per la tutela del territorio.

Le «consultazioni» previste sono due:

  • la prima riguarda la raccolta di proposte per individuare gli ambiti della rigenerazione urbana e territoriale, ai sensi dell'art. 8bis della Legge Regionale n. 12/2005;
  • la seconda è relativa alla segnalazione da parte dei proprietari di aree e immobili dismessi con criticità ai sensi dell'art. 40bis.

Gli immobili possono avere qualsiasi destinazione d’uso (residenziale, produttiva, direzionale, commerciale), ma oltre ad essere dismessi da più di cinque anni devono avere comprovati problemi di inquinamento ambientale, sicurezza idraulica o strutturali, degrado ambientale e urbanistico-edilizio.

I proprietari o loro delegati devono segnalare all’Amministrazione Comunale, entro e non oltre il giorno 13 novembre 2020, le loro aree (art. 8bis) o gli immobili dismessi (art. 40bis) compilando i rispettivi «moduli», che si trovano in allegato, manifestando l'intenzione di inserirli negli ambiti di rigenerazione urbana.

Le aree/immobili segnalati saranno valutate dal Comune al fine della successiva approvazione con delibere di Consiglio Comunale per l'individuazione degli ambiti di rigenerazione urbana e degli immobili dismessi con criticità.

Questa opportunità può essere l'occasione per proseguire il percorso di riqualificazione degli spazi e degli edifici cittadini, pubblici e privati, che l'Amministrazione sta portando avanti fin dall'inizio del suo primo mandato. Nell'ottica di un confronto che speriamo fruttuoso con i proprietari e gli operatori edilizi abbiamo scelto la strada della consultazione perché vorremmo costruire un percorso condiviso che porti a progettare riqualificazioni economicamente sostenibili e quindi attuabili.

Modello ambiti rigenerazione urbana
Allegato formato pdf
Scarica
Modello immobili dismessi
Allegato formato pdf
Scarica
Avviso ambiti di rigenerazione urbana
Allegato formato pdf
Scarica
Avviso recupero immobili dismessi
Allegato formato pdf
Scarica