Elezioni Europee e Comunali del 8 e 9 giugno 2024. Aperture straordinarie Ufficio Elettorale.

Pubblicato il 28 maggio 2024 • Elettorale

Sabato 8 e domenica 9 giugno 2024, gli elettori di Muggiò saranno chiamati alle urne per il rinnovo dei rappresentanti italiani al Parlamento Europeo (scheda GRIGIA) e per l’elezione diretta del Sindaco e di 16 Consiglieri Comunali (scheda AZZURRA).

Nel caso nessun candidato alla Carica di Sindaco raggiunga la maggioranza assoluta (50%+1) dei voti validi, si terrà un turno di ballottaggio domenica 23 e lunedì 24 giugno 2024.

I seggi saranno aperti:

- SABATO 8 GIUGNO 2024, dalle ore 15:00 alle ore 23:00;

- DOMENICA 9 GIUGNO 2024, dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

In caso di ballottaggio per l’elezione del Sindaco, i seggi saranno aperti:

- DOMENICA 23 GIUGNO 2024, dalle ore 7:00 alle ore 23:00;

- LUNEDI’ 24 GIUGNO 2024, dalle ore 7:00 alle ore 15:00.

Possono votare coloro che compiono i 18 anni entro il 9 giugno 2024.

Per esercitare il diritto di voto è necessario essere in possesso della tessera elettorale del Comune di Muggiò e di un documento d’identità valido.

Chi non avesse ricevuto la tessera elettorale o l’avesse smarrita, può rivolgersi all’Ufficio Elettorale Comunale (sede di Palazzo Isimbardi-Piazza Matteotti 5-piano terra) senza necessità di appuntamento, nei seguenti giorni ed orari:

- fino al 6 giugno 2024: da lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 12:30, martedì pomeriggio dalle ore 14:30 alle ore 18:00, giovedì pomeriggio dalle ore 14:00 alle ore 16:30, sabato dalle ore 8,45 alle ore 12,00;

- venerdì 7 giugno 2024: con orario continuato dalle ore 9:00 alle ore 18:00;

- sabato 8 giugno 2024: dalle ore 8:45 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 23:00;

- domenica 9 giugno 2024: dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

IMPORTANTE:

Molti cittadini potrebbero trovarsi nella condizione di avere esaurito i 18 spazi per la certificazione del voto presenti all’interno della tessera elettorale, in quanto già vidimati ai seggi durante le passate consultazioni.

In tal caso, per poter esprimere il proprio voto, è necessario richiedere una nuova tessera all’Ufficio Elettorale Comunale, nei giorni ed orari sopra indicati.

Si invitano pertanto anche coloro che sono già in possesso della tessera elettorale a verificarla per tempo.

ELETTORI CON INFERMITA’

Al fine di favorire l'esercizio del diritto al voto agli elettori disabili verrà effettuato, come di consueto, apposito servizio di trasporto dal domicilio sino al plesso in cui è costituita la sezione elettorale d'iscrizione dell'elettore.

Il servizio è gratuito e sarà garantito nella giornata di domenica 9 giugno 2024, dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Per usufruire del servizio occorre telefonare all'Ufficio Elettorale (039.2709318), dal 3 al 7 giugno 2024, dalle ore 9:00 alle ore 12:30.

Gli elettori con grave infermità fisica, tale da impedire di votare autonomamente, possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale da un altro elettore, presentando al presidente di seggio un certificato rilasciato da medico dell’ASST che attesti l’impossibilità di esercitare autonomamente il diritto di voto: le sedi, i giorni e gli orari saranno comunicati appena disponibili.

E’ possibile inoltre richiedere al Comune di apporre un timbro sulla tessera elettorale, che attesti il diritto permanente di poter usufruire del voto assistito: la richiesta va presentata all’Ufficio Elettorale con la documentazione sanitaria rilasciata dalla ASST competente.

VOTO DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO

-per le Elezioni Europee:

In occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo, che si svolgeranno in tutti i Paesi membri dell’Unione Europea nel periodo compreso tra giovedì 6 e domenica 9 giugno 2024, i cittadini italiani permanentemente residenti nei Paesi UE e iscritti all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero), potranno votare le sezioni elettorali istituite dalle Ambasciate e dai Consolati.

Tali cittadini riceveranno a casa, da parte del Ministero dell'Interno italiano, il certificato elettorale con l’indicazione della sezione presso la quale votare, della data e dell’orario delle votazioni; in caso di mancata ricezione potranno contattare l’Ufficio consolare competente per verificare la propria posizione ed eventualmente richiedere il certificato sostitutivo.

Coloro che invece desiderano votare in Italia pur essendo residenti in un Paese membro dell’Unione Europea devono presentare richiesta, entro il giorno precedente le elezioni in Italia, al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti.

I cittadini italiani permanentemente residenti nei Paesi non membri dell’Unione Europea possono votare per i rappresentanti italiani al Parlamento Europeo esclusivamente presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia; a tal fine, riceveranno dal Ministero dell’Interno apposita cartolina avviso.

-per le Elezioni Comunali:

Tutti i cittadini italiani permanentemente residenti all’estero (sia in paesi U.E. che extra-U.E.) possono votare per le Elezioni Comunali esclusivamente presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia; a tal fine, riceveranno dal Ministero dell’Interno apposita cartolina avviso.

COME SI VOTA PER LE ELEZIONI EUROPEE

L’elettore vota tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta e può esprimere al massimo TRE voti di preferenza (di cui almeno una di genere diverso, ad esempio 2 maschi e 1 femmina o 2 femmine e 1 maschio) per il candidati al Parlamento Europeo.

Nel caso in cui vengano espresse tre preferenze per candidati dello stesso sesso, la terza verrà annullata in sede di scrutinio.

I voti di preferenza si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate a fianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti, compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome tra i candidati, deve scriversi sempre il nome e cognome e, ove occorra, data e luogo di nascita.

COME SI VOTA PER LE ELEZIONI COMUNALI

L’elettore può votare:

- per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno: in questo modo il voto viene attribuito anche al candidato sindaco collegato;

- per un candidato sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata: in questo modo il voto si attribuisce solo al candidato sindaco;

- per un candidato sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo e per una delle liste collegate, tracciando un segno sul relativo contrassegno: in questo modo il voto viene attribuito sia al candidato sindaco sia alla lista collegata.

- per un candidato sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo e per una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno: in questo modo il voto viene attribuito sia al candidato sindaco sia alla lista non collegata (cosiddetto "voto disgiunto").

Preferenze

L’elettore può esprimere al massimo DUE voti di preferenza per candidati a Consigliere comunale, scrivendo, nelle apposite righe stampate di fianco a ciascun contrassegno di lista, i nominativi (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e il nome) dei candidati appartenenti alla lista prescelta.

Nel caso di espressione di due preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza.

Ulteriori informazioni possono naturalmente essere richieste presso l’Ufficio Elettorale Comunale (tel. 0392709318-email: demografici@comune.muggio.mb.it).

 

 

Libretto istruzioni Presidenti di seggio- Amministrative
Allegato formato pdf
Scarica
Libretto istruzioni Presidenti di seggio- Europee
Allegato 7.58 MB formato pdf
Scarica