Menu di scelta rapida
Comune di Muggiò
 
Home / Tasse e imposte / TA.R.S.U.

TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI

Descrizione del servizio
La tassa rifiuti solidi urbani deve essere pagata da tutti coloro che occupano o detengono locali ed aree operative scoperte (abitazioni, box, cantine, soffitte, uffici, negozi, magazzini e loro pertinenze, ecc.), indipendentemente dal fatto che gli occupanti siano o meno i proprietari degli immobili.
La tassa rifiuti è determinata in relazione alla superficie del locale o dell'area operativa scoperta.

Procedura amministrativa
Gli utenti tenuti al pagamento della tassa rifiuti devono presentare apposita denuncia. La denuncia derve essere presentata entro il 20 gennaio dell'anno successivo a quello di inizio occupazione, ed √® valida fino a quando non si verificano modifiche della situazione denunciata (cessata occupazione, diminuzione o aumento della superficie occupata, variazione di indirizzo, cambio di ragione sociale, ecc.).
Se la denuncia non viene presentata nei termini, o se viene accertato che la denuncia è infedele, si applicano le sanzioni previste dalle leggi vigenti.
In alcuni casi si ha diritto a una riduzione della tassa rifiuti: segnatamente, una riduzione del 33,33% per le abitazioni con unico occupante e una riduzione del 30% per le abitazioni ad uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo ovvero per le abitazioni dei contribuenti che risiedano o dimorino per pi√Ļ di sei mesi all'anno fuori dal territorio nazionale. Tutte le riduzioni citate vengono concesse a domanda dell'interessato e con effetto dall'anno successivo. Anche le abitazioni di residenza e le pertinenze delle abitazioni di residenza dei cittadini in condizione di crisi occupazionale (lavoratori cassaintegrati, lavoratori in mobilit√†, lavoratori disoccupati, lavoratori con co.co.pro. cessato) in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 4 del Regolamento "Interventi economici di sostegno temporaneo al reddito a seguito di crisi economica", approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 57 del 21.12.2010, beneficiano di una riduzione del 33,33% della tassa rifiuti. tariffa della categoria di appartenenza. Per beneficiare dell'agevolazione, il contribuente interessato deve presentare l'apposita domanda di accesso agli interventi economici per il sostegno temporaneo del reddito, utilizzando il modello (cliccare qui per scaricarlo) unito in ALLEGATO B al citato Regolamento, L'agevolazione √® concessa, a partire dall'anno 2011, con decorrenza dal bimestre solare successivo a quello nel corso del quale si sono verificati i presupposti soggettivi previsti dall'articolo 4 del Regolamento "Interventi economici di sostegno temporaneo al reddito a seguito di crisi economica" e fino a tutto il bimestre solare nel corso del quale √® venuta meno la condizione soggettiva di crisi occupazionale.

Normativa di riferimento
Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507, e successive modificazioni e integrazioni. R
egolamento comunale per l'applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni (Ta.R.S.U.), approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 108 del 29.06.1994, e successive modificazioni e integrazioni. 

Documentazione da presentare

  • Prima denuncia (denuncia originaria): deve essere presentata entro il 20 gennaio dell'anno successivo all'inizio dell'occupazione/detenzione dei locali o delle aree tassabili. La tassa √® dovuta dal bimestre successivo a quello in cui ha avuto inizio l'occupazione/detenzione.

  • Modifiche (denuncia di variazione per diminuzioni o ampliamenti di superficie, variazione di indirizzo, cambio di ragione sociale, ecc.): deve essere presentata tempestivamente se in diminuzione o per cambio di ragione sociale, entro il 20 gennaio dell'anno successivo se in aumento o se trattasi di variazioni anagrafiche (ad es. modifica del coodice fiscale). La variazione opera dal bimestre successivo a quello in cui si √® verificata.

  • Cessata occupazione/detenzione dei locali o aree tassabili: d√† diritto all'abbuono del tributo a decorrere dal bimestre successivo a quello in cui √® stata presentata la denuncia di cessazione debitamente accertata.

Pagamento della tassa: viene inviato al domicilio del contribuente un avviso di pagamento con l'indicazione dei locali occupati e delll'importo dovuto. Il contribuente può pagare con un unico versamento ovvero a rate, secondo le modalità riportate nell'avviso di pagamento.

 

Clicca qui per il regolamento in pdf